Dragon Quest XI: Echi di un’era perduta – Il producer del gioco parla delle migliorie incluse nella versione occidentale

Il recente annuncio di Dragon Quest XI: Echi di un’era perduta in Occidente ha creato molta confusione tra i fan giapponesi, specialmente per l’inclusione del doppiaggio inglese che non era presente nella versione originale.

Il produttore Hokuto Okamoto si è fatto avanti tramite il suo profilo Twitter per chiarire i dubbi. Prima di tutto è stato menzionato che il motore di gioco della versione occidentale è diverso da quella nipponica, proprio per questo motivo può essere considerata “più simile ad un remaster che ad un aggiornamento vero e proprio.”  Implementare queste modifiche anche nella versione originale richiederebbe sia troppo tempo che costi elevati, a detta di Okamoto.

Il rilascio su Steam non è previsto in Giappone, proprio per questo motivo sarà presente solamente l’audio in inglese. I sottotitoli, sia per PC che per PS4, saranno disponibili in cinque lingue europee ovvero: italiano, spagnolo, francese, tedesco e il già citato inglese.

Ecco la lista degli ulteriori miglioramenti presenti nella versione occidentale, per chi se li fosse persi:

  • La missione estrema: una modalità molto difficile che offre sfide aggiuntive per i giocatori più esperti.
  • Menu e interfaccia utente rinnovati: con miglioramenti grafici e un sistema di navigazione più intuitivo.
  • Modalità foto: che permette ai giocatori di fotografare in dettaglio i fantastici paesaggi, i personaggi e i mostri del gioco.
  •  Una nuova funzione per correre e vari altri miglioramenti di sistema, come l’ottimizzazione dei movimenti dei personaggi e della visuale.

 

Fonte: Dualshockers

Resta sempre aggiornato sul mondo RPG!

Pagina FB | Canale Telegram | Feed RSS

 

 

  • Recenti
  • Consigliati
Founder & Admin

Divoratrice di RPG fin dalla tenera infanzia e shippatrice seriale. Tra le mie serie preferite spuntano nomi come .Hack, Atelier, Dragon Age, Persona, Trails e Xeno. Toccatemi tutto, ma non FFIX.. Rumor dicono che passi tutte le giornate a pasticciare con il CSS e l’HTML, forse non hanno tutti i torti~

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.