Guida alla serie Persona

photo_2017-04-21_14-12-20

La serie

La serie Persona nasce nel 1996 come spin-off della saga Shin Megami Tensei e conta sei capitoli principali; se includiamo anche spin-off e remake, però, la cifra sale:

  •  
  •  Revelations: Persona (PSX)
  • Shin Megami Tensei: Persona 2 – Innocent Sin (PSX)
  • Shin Megami Tensei: Persona 2 – Eternal Punishment (PSX)
  • Shin Megami Tensei: Persona 3/Persona 3 FES (PS2)
  • Shin Megami Tensei: Persona 3 Portable (PSP)
  • Persona 3: Dancing in Moonlight (PS4/PS VITA)
  • Shin Megami Tensei: Persona 4 (PS2)
  • Persona 4 Arena (PS3/Xbox 360)
  • Persona 4 Golden (PS VITA)
  • Persona 4 Arena Ultimax (PS3/Xbox 360)
  • Persona Q: Shadow of the Labyrinth (3DS)
  • Persona 4: Dancing All Night (PS VITA)
  • Persona 5 (PS3/PS4)
  • Persona 5: Dancing in Starlight (PS4/PS VITA)

Da dove iniziare

I capitoli numerati della serie Persona sono fruibili in modo indipendente e non necessitano di conoscenze pregresse. Fanno eccezione Persona 2: Eternal Punishment, sequel diretto di Persona 2: Innocent Sin, e gli spin off di Persona 4, che si collocano dopo la conclusione del gioco originale. Persona Q è uno spin off crossover tra Persona 4 e Persona 3, che, pur presentando una trama indipendente, è consigliabile giocare conoscendo già i due titoli. Nei due Persona 4 Arena, inoltre, compaiono anche alcuni personaggi di Persona 3.

I giochi principali di Persona, infatti, pur presentando trame e personaggi di volta in volta diversi, condividono alcuni elementi. In particolare, all’interno della saga, possiamo individuare due universi distinti in continuità l’uno con l’altro.

Primo universo:

  • Revelations: Persona
  • Persona 2: Innocent Sin
  • Persona 2: Eternal Punishment

Secondo universo:

  • Persona 3/FES/Portable
  • Persona 4/Golden
  • Persona 4 Arena/Ultimax
  • Persona Q
  • Persona 4 DAN
  • Persona 5
  • Persona Q2

 

Guida all’acquisto

Ora analizziamo i vari titoli e le loro riedizioni, in quanto, purtroppo, non tutte sono reperibili nel mercato europeo.

1.JPG

Revelations: Persona è il primo gioco della serie, uscito su PlayStation nel 1996 in Giappone e Nord America. Questa versione, purtroppo, non è mai arrivata nel mercato europeo, ma si può rimediare grazie al remake per PSP rilasciato nel mercato europeo (in copia fisica e digitale) l’11 Agosto 2010.


1.JPG

Lo stesso discorso si applica anche a Persona 2: Innocent Sin, che su PlayStation venne rilasciato esclusivamente in Giappone; la versione PSP è stata invece pubblicata in Europa il 4 Novembre 2011.
Per Eternal Punishment, la questione è ancora più spinosa. Questo gioco è stato infatti commercializzato solo in Giappone e Nord America, e resta tuttora inedito in Europa.
Questi sono i tre titoli che fanno parte del “primo universo di Persona” e sono fortemente collegati: Persona 2, infatti, non solo è ambientato nello stesso mondo del primo capitolo, ma propone anche come party member una vecchia conoscenza di chi ha giocato a Revelations: Persona.


Passiamo quindi al secondo universo: qui la faccenda si fa un po’ più complicata, in quanto anche gli spin off sono  del tutto canonici per trama.

1.JPG

Partiamo con Persona 3, che nel mercato videoludico è stato rilasciato in tre diverse versioni: vanilla, FES e Portable. Le due riedizioni, FES e Portable, portano delle varie aggiunte al gioco base, sia che si parli di trama, sia che si parli di gameplay.

Differenze tra Portable e FES:

    • FES include The Answer, capitolo di gioco aggiuntivo che si svolge circa un mese dopo gli eventi del gioco originale.
    • Portable aggiunge una nuova route con protagonista femminile, che offre un punto di vista diverso alla storia di base e nuovi Social Link.
    • Portable dispone di un combat system che permette di controllare tutti i membri del party, mentre in FES, così’ come nell’originale, è il solo protagonista ad essere controllato direttamente dal giocatore.
    • I filmati in Portable sono stati eliminati e sostituiti in alcuni casi con dei fermi immagine, mentre in altri le sequenze sono realizzate con la grafica di gioco.
  • In Portable, inoltre, l’esplorazione nelle fasi diurne avviene con una mappa stile punta e clicca, come nelle visual novel.

Lo scorso 4 dicembre 2018, è uscito uno spin-off di Persona 3, Persona 3: Dancing in Moonlight, rythm game uscito su PlayStation 4 e PlayStation Vita.


1.JPG

Persona 4 e i suoi spin off si svolgono nello stesso universo di Persona 3, tanto che ci sono luoghi e personaggi ricorrenti.
Il giusto ordine in cui giocare Persona 4 e i suoi spin-off, a livello di trama, è il seguente:

  • Persona 4/Golden
  • Persona 4 Arena
  • Persona 4 Arena: Ultimax
  • Persona 4: Dancing All Night

La versione Golden, pubblicata per PSVita il 22 febbraio 2013 in Europa, aggiunge i seguenti contenuti:

  • Nuovi eventi, come la gita al mare e il concerto a Junes.
  • Nuove scene animate per i nuovi eventi.
  • Attacchi extra eseguibili dai membri non presenti in party
  • Attacchi di coppia eseguibili da membri presenti nel party
  • Due nuovi Social Link non inclusi nella versione originale
  • Un mese di gameplay in più
  • Due nuovi finali

Va specificato che uno dei due nuovi finali, chiamato Golden Ending, cronologicamente parlando si colloca tra la duologia Arena/Ultimax e Dancing All Night.

Gli spin off di Persona 4 si discostano per genere dall’originale: i due Persona 4 Arena (PS3/Xbox 360) sono infatti dei picchiaduro in 2D, mentre Persona 4 Dancing All Night (PSVita) è un rythm game. In questi giochi, la narrazione avviene tramite sezioni dialogate in stile visual novel.

Persona Q (Nintendo 3DS) è invece un dungeon crawler, che riunisce i party di Persona 3 e Persona 4, in una nuova avventura indipendente dai giochi originali.


https://i.imgur.com/4HIk7L3.jpg

Infine troviamo Persona 5, l’ultimo capitolo della saga, che si svolge dopo i fatti di Persona 4 (anche se non è specificato quanto tempo sia passato).
Pur svolgendosi in tutt’altro contesto, ci sono comunque alcuni riferimenti ai predecessori di questo universo, come nomi di personaggi o altri piccoli camei. Come per gli altri capitoli, si tratta di citazioni che non incidono sulla trama del gioco, e quindi il gioco è perfettamente fruibile in modo indipendente.
Al Persona Super Live 2019, è stata annunciata una nuova versione di Persona 5 in arrivo esclusivamente su PlayStation 4, intitolata Persona 5 The Royal. Questa nuova edizione del gioco introduce tantissime novità rispetto alla versione originale, tra cui un nuovo personaggio giocabile, un nuovo confidant e una nuova sessione di trama. Persona 5 The Royal arriverà in Giappone il prossimo 31 ottobre, mentre per il mercato occidentale dovremo aspettare il 2020.

Anche Persona 5 ha ricevuto il suo rythm game spin-off, chiamato Persona 5: Dancing in Starlight, rilasciato su PlayStation 4 e PlayStation Vita insieme a Persona 3: Dancing in Moonlight, il 4 dicembre 2018.

Infine troviamo altri due spin-off legati al quinto capitolo della serie Atlus, che sono

  • Persona Q2
  • Persona 5 Scramble: The Phantom Strikers

Persona Q2 , così come Persona Q, è un rpg dungeon crawler che vede protagonisti i cast di Persona 3, 4 e 5, e a loro si aggiunge anche la protagonista femminile introdotta in Persona 3 Portable. In Giappone è stato rilasciato il 29 novembre 2018, mentre in Occidente arriverà il prossimo 4 giugno.
Persona 5 Scramble: The Phantom Strikers è lo spin-off annunciato di recente al Persona Super Live 2019. Il gioco è un musou che verrà rilasciato su PlayStation 4 e Nintendo Switch, anche se ancora non è stata fornita alcuna finestra di lancio.

Ultimo aggiornamento: 05/05/2019