Dragon Quest XI ~ Come ricostruire Roccapietra e sposarsi

Nel terzo atto di Dragon Quest XI, definibile anche “post-game” e caratterizzato dalla presenza di una stella accanto nel vostro file di salvataggio, è possibile dedicarsi a moltissime attività secondarie. Oltre alle regolari quest, ci sono infatti molti altri extra segreti che possono essere scoperti dal giocatore soltanto esplorando.

In questa guida, scopriamo insieme come riportare Roccapietra al suo antico splendore e soddisfare la condizione necessaria a far convolare a nozze il nostro protagonista, conquistando così uno dei trofei segreti!

Come ricostruire Roccapietra

Prima di recarvi al dungeon finale, andate a Roccapietra e parlate con Gemma nei pressi della casa dell’Eroe. La ragazza vi dirà che per ricostruire il villaggio c’è bisogno di quattro persone, le quali andranno reclutate in giro per Erdrea.

1. Declan

L’ex-ladro amico di Erik non si trova nella sua residenza ad Hellador. Lo troverete sul Massiccio di Roccapietra, all’inizio del Sentiero per la Vetta. Salvatelo dal terribile condor che lo minaccia e si unirà a Roccapietra per ricompensarvi!

2. Scavafosse e Lingualonga

Recatevi ad Octagonia in cerca di Vincent: lo troverete nelle gallerie sotto all’orfanotrofio che avete esplorato come dungeon nel primo atto. Attraversate tutto il dungeon e troverete gli ex-lottatori del torneo in maschera: dovrete affrontarli in uno scontro, a cui seguirà subito un’altra boss fight contro il ragno mostruoso responsabile del loro soggiogamento. Non avrete la possibilità di curarvi tra uno scontro e l’altro, perciò fate attenzione a concludere il primo fight in buone condizioni. Al termine delle due battaglie, parlate con Scavafosse e Lingualonga fuori dall’orfanotrofio affinché si trasferiscano a Roccapietra.

3. Yosoh

Il tuttologo non si trova a Kaldoh, ma, come apprenderete dalla taverna del villaggio, si è spostato a Gondolia. Attenzione, però: la prima volta che vi recherete a Gondolia nel post-game, la troverete infestata dai mostri. Dovrete perciò ripulire le strade della Venezia di Erdrea sconfiggendo tutti i mostri che trovate (se lascerete la città per qualche motivo senza prima averli uccisi tutti, ricompariranno tutti e dovrete ricominciare daccapo). Una volta liberata la città e avuti i ringraziamenti del Doge, troverete Yosoh e sua figlia Nella vicino all’ingresso: parlategli per reclutarlo!

4. Jormun

Troverete il mostro in fondo alla Malforesta, subito dopo il punto di salvataggio. Attenzione, però: affrontarlo non basta per condurlo a Roccapietra. Affinché il maleficio che imprigiona la creatura si spezzi, è necessario dargli il colpo di grazia utilizzando l’incantesimo Lampo (o un altro affine). Rinato come Sacrojormun grazie al potere del Lucente, il gigante sarà ben felice di trasferirsi a Roccapietra una volta che gli avrete parlato.

Dopo avere trovato tutti e quattro i personaggi necessari, tornate a Roccapietra e ritroverete il vostro villaggio natale florido come all’inizio del gioco. Nuovi scrigni e tesori possono essere raccolti nel villaggio; inoltre, troverete aperto il negozio di Declan, che ha in vendita alcune delle armi e degli oggetti più utili del post-game.

Come sposare Gemma

Una volta terminata la ricostruzione di Roccapietra, sarà possibile sposare Gemma. Per farlo, è necessario superare una qualsiasi delle prove di Trystan all’Isola delle Prove, il dungeon opzionale che si sblocca subito dopo essersi recati da Serenica nel post-game. Al termine di ogni prova, infatti, Trystan farà scegliere all’Eroe una possibile ricompensa: tra le cinque opzioni disponibili, selezionate “Vorrei sposare Gemma…” A quel punto, se avrete ricostruito Roccapietra, Trystan vi dichiarerà marito e moglie. Recatevi a Roccapietra e parlate con Gemma alla casa dell’Eroe: dopo aver trascorso lì la notte, otterrete il trofeo “Finché morte non ci separi”.

  • Recenti
  • Consigliati
Founder & Admin

Vorrei craftare come una protagonista di Atelier, vivere nel mondo della serie Trails, o almeno evocare un Persona dell’Empress arcana. Mi accontento di professare amore per tutte queste cose (e gli RPG in generale). Nel tempo che resta, studio lingue e coccolo gatti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.