Guida alla serie Mana

La serie di giochi Mana, conosciuta in Giappone come “Seiken Densetsu” (La leggenda della spada sacra), è una serie di action rpg con ambientazione fantasy, creata da Koichi Ishii. La serie è nata su Game Boy come spin-off di Final Fantasy, anche se già dal secondo capitolo, Seiken Densetsu 2,  è diventata autonoma, includendo anch’essa vari spin-off e romanzi, sempre collocati nello stesso universo narrativo che coinvolge un albero sacro, una spada ad esso legata, delle forze che cercano d’impossessarsi del potere del Mana e dei mostri simili a conigli (conigliotti/Rabite) diventati simbolo e mascotte della serie.

Ad oggi la serie conta un totale di quattordici titoli tra remake e spin-off ognuno rilasciato su diverse piattaforme. Scopriamoli insieme partendo dalla serie principale!

Seiken Densetsu: Final Fantasy Gaiden

Conosciuto in Giappone come Seiken Densetsu: Final Fantasy Gaiden, è arrivato in Nord America con il nome di Final Fantasy Adventures, mentre in Europa con il nome di Mystic Quest su Game Boy.

La storia è incentrata sull’Albero del Mana, pianta che cresce in silenzio grazie all’energia raccolta dall’etere celeste. La leggenda narra che chiunque entri in contatto con l’albero riceverà un grande potere ed è proprio questo che interessa all’Oscuro Sire di Glaive.

Sono inoltre stati realizzati due remake:
● Sword of Mana (Shinyaku Seiken Densetsu) per Gameboy Advance nel 2003.
Adventures of Mana (Seiken Densetsu: Adventures of Mana) rilasciato nel 2016 su dispositivi mobile e successivamente PlayStation Vita.


Seiken Densetsu 2

Dal secondo episodio la serie cambia console di riferimento, passando da Game Boy a Super Nintendo. Proprio qui approda Seiken Densetsu 2, conosciuto in Nord America e Europa come Secret of Mana. Questo è l’unico gioco della serie rilasciato su SNES che verrà pubblicato fuori dal Giappone.
La prima versione è uscita nel 1993, per poi essere ripubblicata per Virtual Console su Wii nel 2008; nel 2010 è stato realizzato anche un porting per dispositivi iOS e Android e infine è stato annunciato un remake in 3D in arrivo nel 2018 su Playstation 4, PS Vita e PC, qui per maggiori informazioni.

Secret of Mana narra di tre ragazzi, Randi, Primm e Popoi, che dovranno intraprendere un lungo viaggio per ripristinare il potere della Spada del Mana, antica arma dotata di un immenso potere.


Seiken Densetsu 3

Il terzo capitolo principale della serie, uscito in Giappone nel 1995 per Super Nintendo, è l’unico a non essere stato localizzato in Occidente. È incluso nella Seiken Densetsu Collection che arriverà su Nintendo Switch, ma solo per il mercato giapponese.

In un’epoca remota, la Dea del Mana forgió la leggendaria Spada del Mana, arma con cui la divinità sconfisse le Bestie Divine, sigillandole nelle Pietre del Mana. Secoli dopo, il potere del Mana si sta affievolendo, qualcuno proverà a liberare le Bestie sigillate in passato per attingere al loro sconfinato potere.


Seiken Densetsu 4

Il quarto capitolo della serie è Dawn of Mana, cui titolo originale è Seiken Densetsu 4. Pubblicato su Playstation 2 nel 2006, un anno dopo arrivò anche in Nord America, ma mai in Europa.

Dawn of Mana narra di Ritzia, dama con il compito di proteggere l’Albero del Mana, situato nell’isola di Illusia. Un giorno lei e Keldric, il suo fedele cavaliere, lasciano il loro villaggio per cercare il cucciolo disperso di Ritzia. Durante la loro ricerca, l’isola verrà attaccata da Stroud, re di Lorimar. I due correranno verso il villaggio credendo che Stroud sia giunto per attaccare l’antico albero.


Spin-off


Seiken Densetsu Rejendo obu Mana

Primo spin-off della serie, uscito su PlayStation il 15 Luglio 1999 e  arrivato in Nord America un anno dopo con il nome di Legend of Mana. Sebbene mantenga sempre una struttura action come i titoli della serie principale, questo spin-off introduce anche alcune meccaniche nuove, come il poter modellare la regione Fa’Diel, dove è ambientata la serie, tramite l’utilizzo di artefatti che si trovano nel corso della storia. Per questo, la trama del gioco non ha più una struttura lineare, ma l’ordine di eventi verrà stabilito a seconda di come modelleremo la regione. Infatti, una delle critiche principali mosse nei confronti del titolo è proprio l’assenza di una storia vera e propria.


Seiken Densetsu Dī Esu Chirudoren obu Mana

Il prossimo spin-off è Seiken Densetsu Dī Esu Chirudoren obu Mana, uscito su Nintendo DS nel 2006, arrivato in Occidente con il nome di Children of Mana. In questo gioco viene messa da parte la componente action per dar spazio ad una meccanica dungeon crawling. Le aree da esplorare vanno selezionate direttamente dalla mappa del mondo e, come ogni dungeon crawler, lo scopo è di liberare le varie zone dai nemici e dal boss.

La storia si svolge nella regione di Fa’Diel sull’isola di Illusia,  dove in epoca remota si è verificata la “grande catastrofe”, dove molte vite vengono sacrificate ai piedi dell’Albero del Mana. Durante quest’evento, due giovani ragazzi usano la leggendaria Spada del Mana per porre fine alla tragedia. Dopo molti anni, un gruppo di orfani decide di mettersi in viaggio per investigare sui dettagli di quel terribile evento.

Seiken Densetsu Hīrōzu obu Mana

Continuando con gli spin-off troviamo su Nintendo DS Seiken Densetsu Hīrōzu obu Mana, arrivato in Occidente con il nome di Heroes of Mana.
Qui si ha di nuovo un cambiamento a livello di gameplay, passando dal dungeon crawling ad uno strategico in tempo reale, giocabile principalmente tramite touch-screen. Gli obiettivi principali di questo titolo sono: la sconfitta di tutti i nemici in un area o solamente l’uccisione di unità speciali.

La storia di questo capitolo ruota attorno a Roget, Yurchael, Qucas, Gemière e D’Kelli, a bordo della loro aeronave, diretti verso il regno Ferolia. Durante il loro viaggio, però, vengono abbattuti da delle navi feroliane, e Roget e Yurchael verranno scagliati via dal resto dei compagni. Verranno quindi circondati dalle truppe del re di Ferolia che si prepara a catturarli, ma vengono salvati dalla notizia che il vicino villaggio di Montas è stato attaccato da sconosciuti.


Circle of Mana

Circle of Mana è un gioco di carte rilasciato sulla piattaforma online GREE, e funge da crossover, includendo personaggi di Secret of Mana, Seiken Densetsu 3 e Dawn of Mana.
Anche la storia è simile ai capitoli precedenti, ovvero salvare l’Albero del Mana tramite l’utilizzo della leggendaria Spada ad esso legata.

https://i0.wp.com/i.imgur.com/dWW1bZf.png


Rise of Mana

Seiken Densetsu: Rise of Mana è stato rilasciato nel 2014 su iOS/Android e nel 2015 su PS Vita, ma solamente in territorio giapponese. Il battle system ritorna agli albori, ritroviamo infatti un sistema in chiave action RPG in cui il giocatore prende il controllo di due protagonisti che coesistono un unico corpo: genere e nomi sono liberamente personalizzabili all’inizio del gioco. Avremo a disposizione due forme, angelica e demoniaca, che cambieranno il modo di interagire con gli NPC.

La storia si svolge in due mondi distinti, quello umano e quello spirituale. In quest’ultimo troviamo due fazioni avversarie che da secoli si affrontano in una battaglia eterna: gli angelici Rasta e i demoniaci Ruka. La storia si concentra su due personaggi, un angelo e un demone, inviati nel mondo umano e costretti a condividere un corpo per sopravvivere.


 

Seiken Densetsu Furenzu obu Mana

Seiken Densetsu Furenzu obu Mana, meglio conosciuto come Friends of Mana, è un gioco online rilasciato su mobile nel 2006, ma solo in Giappone ed è è ambientato dieci anni dopo Legend of Mana. Scopo del gioco è quello di aiutare le persone per guadagnare “happy points” necessari alla crescita dell’albero sacro.