Code Vein – Guida ai finali

Come ogni Action Rpg in stile Dark Souls prodotto da Bandai Namco, anche Code Vein, sviluppato da Shift, ha diversi finali sbloccabili. I finali del gioco sono ben tre, e ognuno di questi si ottiene compiendo determinate azioni durante la storia. I metodi per sbloccare ogni singolo finale sono strettamente collegati al salvataggio degli Eredi, i quattro boss più importanti della storia del gioco.

FINALE 1: GLI EREDI

Questo finale è considerato quello negativo, ed è anche quello più facile da ottenere. Dopo aver sconfitto ciascuno degli Eredi, basta semplicemente non ripristinare i loro ricordi, ignorando la statua di pietra che ci ritroviamo davanti dopo ogni filmato e dirigendosi subito verso l’uscita.

FINALE 2: PER L’ETERNITÀ

Il secondo finale viene considerato quello neutrale del gioco. Per ottenerlo bisogna salvare almeno uno dei quattro Eredi. Per sbloccare il finale è sufficiente salvarne anche solo uno, ma se ne possono salvare fino a un massimo di tre.  Rispettato questo requisito, potremo accedere alla seconda fase del boss finale del gioco, che una volta sconfitto ci porterà al filmato di questo finale.

FINALE 3: ABITANTE DELL’OSCURITÀ

Il terzo finale del gioco è a tutti gli effetti “True Ending”, ed è quello che richiede più tempo per essere sbloccato. Per ottenere questo finale, è necessario rispettare due requisiti:

  • Salvare tutti e quattro gli Eredi ripristinando i loro vestigi.
  • Ripristinare il vestigio di Eos, raccogliendo i sette frammenti che lo compongono e farlo ricostruire da Io prima di affrontare il boss finale.

Vediamo prima di tutto la procedura per salvare i singoli Eredi, meccanica legata anche al finale “Per l’eternità”.

Fuori dall’area di scontro con un Erede, troviamo delle ragazze identiche a Io, ma con un nome sempre diverso, che si presentano come le Custodi degli Eredi. Come Io, anche loro possiedono il potere di ripristinare un vestigio, a patto che vengano raccolti tutti i frammenti necessari. Per poter salvare un Erede è dunque necessario trovare tutti i frammenti di vestigio presenti nella relativa area e portarli dalla Custode. A questo punto è possibile affrontare liberamente il boss, che una volta sconfitto ci mostrerà un filmato dei ricordi dell’Erede. Alla fine di ogni scena, ci ritroveremo davanti a una statua di pietra raffigurante l’Erede affrontato, con la quale dovremo interagire prima di dirigerci verso la porta e uscire così dalla sequenza di ricordi. I vestigi da ripristinare sono quattro, uno per Erede, e sono i seguenti:

  • Vestigio di Iside: vestigio ricostruibile raccogliendo i frammenti che si trovano nell’area della Cattedrale del Sangue Sacro. Il boss di questa zona è L’Erede della Cassa Toracica.
  • Vestigio di Fionn: vestigio formato dai frammenti situati nel Crinale delle Anime congelate. Questo serve per ripristinare i ricordi dell’Erede del Respiro.
  • Vestigio di Scathach: per ricostruire questo vestigio, è necessario raccogliere i frammenti che si trovano nella Città delle Fiamme cadenti. Il boss di questa zona è L’Erede dell’Artiglio.
  • Vestigio di Armonia: questo vestigio va ricostruito trovando tutti i frammenti dispersi nelle Corone di Sabbia. L’Erede da affrontare alla fine di questa zona è L’Erede della Gola.

La seconda cosa da fare, è trovare i sette frammenti del vestigio di Eos. I primi quattro di questi frammenti si trovano sconfiggendo i quattro Eredi, mentre gli ultimi tre si trovano nelle ultime due aree di gioco.

  • Vestigio di Eos I: il primo frammento si ottiene tornando alla base e parlando con Io dopo aver sconfitto il primo dei quattro eredi, l’Erede della Cassa toracica.
  • Vestigio di Eos A: dopo aver sconfitto l’Erede del Respiro presso il Crinale delle anime congelate, usciamo dall’arena e ci dirigiamo dove abbiamo incontrato la Custode chiamata Cyllene. Al suo posto, troveremo il frammento di vestigio.
  • Vetigio di Eos B: una volta battuto l’Erede dell’Artiglio nella Città delle fiamme cadenti, recarsi fuori dall’arena dove si trovava la Custode Thebe. Il sigillo si trova lì a terra, al posto della ragazza.
  • Vestigio di Eos C: dopo aver sconfitto l’Erede della Gola, tornare indietro fino al punto dove si trovava Themisto, l’altra Custode, e raccogliere il frammento da terra.
  • Vestigio di Eos D: primo frammento da raccogliere, si può trovare presso la  Periferia del Governo Provvisorio.
  • Vestigio di Eos E: si ottiene dopo aver sconfitto La Custode dei Cimeli nel Centro del Governo Provvisorio.
  • Vestigio di Eos F: si trova esplorando il Centro del Governo Provvisorio.

Una volta raccolti tutti e sette i frammenti, è tempo di ricostruire il vestigio. Questo può essere fatto sia tornando alla base e parlando con Io o consengandoli dall’ultima Custode, che si trova fuori dall’ingresso dell’area dove si trova il boss finale ripristinando. Una volta ripristinato il vestigio, si può liberamente affrontare il l’ultimo boss del gioco e assistere così al True Ending del gioco.

  • Recenti
  • Consigliati
Founder & Admin

Ragazzo di 28 anni, di cui 23 passati sui videogiochi. Ho iniziato la mia carriera videoludica con Nintendo e Super Mario, ma crescendo mi sono spostato su altre piattaforme, dove ho scoperto serie come Persona, Metal Gear e Trails, che sono tutt’ora le mie serie preferite. Il mio primissimo RPG è stato Secret of Mana!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.