Guida alla serie Fire Emblem

Fire Emblem è una serie di RPG strategici sviluppata da Intelligent Systems e pubblicata da Nintendo. Con lo sviluppo di Shadow Dragon and the Blade of Light, capostipite della serie, Intelligent Systems si era prefissata l’intento di creare un titolo che potesse unire il role-playing (o gioco di ruolo) tipico di serie come Dragon Quest e Final Fantasy, e i videogiochi di strategia come Famicom Wars (noto come Advance Wars in Occidente) prodotto dalla software house nel 1988.

La serie rappresenta un punto d’incontro tra un gameplay tattico, in cui le unità si muovono all’interno di mappe che presentano griglie predefinite, ad una storia in cui vengono approfonditi i personaggi e le loro interazioni gli uni con gli altri.

Le vicende dei giochi principali si svolgono in ambientazioni a tema medievale o rinascimentale una diverse dall’altra. Solitamente il protagonista di ogni capitolo si trova coinvolto in un grande conflitto che vede due o più Regni in disputa tra loro per la conquista del Continente in cui si snoda la trama.

Elemento ricorrente è il Fire Emblem, in terra nostrana anche noto come “Emblema di Fuoco”. Si tratta di un artefatto dotato di immensi poteri e conferisce potenti abilità al suo possessore. Nella saga questo oggetto assume diverse forme a seconda del capitolo in cui si trova. In alcuni capitoli come Shadow Dragon and the Blade of Light e Awakening assume la forma di uno scudo con cinque gemme incastonate, in altri come The Sacred Stones è invece una gemma preziosa.

Rimanendo in tema di elementi magici e misteriosi, nella serie sono ricorrenti divinità in guerra tra loro (come il dio Duma e la dea Mila) e creature della mitologia come draghi e mutaforma.

Dal punto di vista del gameplay troviamo ricorrenti tre meccaniche: Il Triangolo delle Armi, il “Permadeath” e il sistema di Supporto:

  • Il primo è una feature di combattimento che prende spunto dal metodo di carta-forbice-sasso secondo cui ogni arma è avvantaggiata o svantaggiata rispetto ad un’altra ed è stato introdotto a partire da Genealogy of the Holy War Il Triangolo delle Armi si basa sul principio che la spada batte l’ascia, l’ascia batte la lancia e la lancia batte la spada. Questo principio vale quasi per tutti. Allo stesso modo funziona la Triade della Magia che varia da capitolo a capitolo. L’unica arma che non ha alcuna affinità con il Triangolo delle Armi è l’arco che è molto efficace contro le unità volanti, ma non è in grado di contrattaccare gli attacchi nemici se questi ultimi si trovano ad uno spazio di distanza.
  • Il “Permadeath” o “Morte permanente” è un elemento classico di Fire Emblem secondo cui, se un personaggio muore in battaglia, è perso per sempre anche al di fuori e non è più possibile interagire con lui/lei. A partire da New Mystery of the Emblem questa meccanica altamente punitiva è stata depotenziata introducendo due modalità di gioco: Classica e Casual. Nella modalità Classica i personaggi sconfitti in battaglia sono affetti da “Permadeath”, invece nella modalità Casual ritornano in vita nello scontro successivo.
  • Da Genealogy of the Holy War in poi, quando specifiche coppie di personaggi di sesso opposto raggiungono il più alto livello d’intesa (S) possono sposarsi e dare vita ad un figlio che eredità statistiche e abilità dei genitori. Questo sistema consente di conoscere meglio il carattere dei personaggi e offre ulteriori unità utilizzabili sul campo di battaglia.

TITOLI PRINCIPALI

  • FIRE EMBLEM: SHADOW DRAGON AND THE BLADE OF LIGHT

    1990, Giappone - Famicom (NES)

  • FIRE EMBLEM GAIDEN

    1992, Giappone - Famicom (NES)

  • FIRE EMBLEM: MYSTERY OF THE EMBLEM

    1994, Giappone - Super Famicom (SNES)

  • FIRE EMBLEM: GENEALOGY OF THE HOLY WAR

    1996, Giappone - Super Famicom (SNES)

  • FIRE EMBLEM: THRACIA 776

    1999, Giappone - Super Famicom (SNES)

  • FIRE EMBLEM: THE BINDING BLADE

    2002, Giappone - Game Boy Advance

  • FIRE EMBLEM: THE BLAZING SWORD

    2003, Giappone; 2003, Nord America; 2004, Europa - Game Boy Advance

  • FIRE EMBLEM: THE SACRED STONES

    2004, Giappone; 2005, Europa e Nord America - Game Boy Advance

  • FIRE EMBLEM: PATH OF RADIANCE

    2005, Giappone; 2005, Europa e Nord America - Gamecube

  • FIRE EMBLEM: RADIANT DAWN

    2007, Giappone; 2007, Nord America; 2008, Europa - Nintendo Wii

  • FIRE EMBLEM: SHADOW DRAGON

    2008, Giappone; 2008, Europa; 2009, Nord America - Nintendo DS

  • FIRE EMBLEM: NEW MYSTERY OF THE EMBLEM

    2010, Giappone - Nintendo DS

  • FIRE EMBLEM AWAKENING

    2012, Giappone; 2013, Europa e Nord America - Nintendo 3DS

  • FIRE EMBLEM FATES

    2015, Giappone; 2016, Europa e Nord America - Nintendo 3DS

  • FIRE EMBLEM ECHOES: SHADOWS OF VALENTIA

    2017, Giappone; 2017, Europa e Nord America - Nintendo 3DS

  • FIRE EMBLEM: THREE HOUSES

    2019, Giappone; 2019, Europa e Nord America - Nintendo Switch

Il primo capitolo della serie, Fire Emblem: Shadow Dragon and the Blade Light, ha fatto il suo debutto su Famicon (NES) nel 1990. Due anni dopo, sempre su Famicon, è arrivato Fire Emblem Gaiden, titolo conosciuto per aver introdotto meccaniche inusuali per la serie, come l’esplorazione dei dungeon.

Nel 1994 su Super Famicon (SNES) è stato rilasciato Fire Emblem: Mystery of the Emblem, gioco suddiviso in due parti: la prima è un remake di Shadow Dragon and the Blade of Light, mentre la seconda è una storia sequel del primo capitolo. Ancora su Super Famicon troviamo Genealogy of the Holy War e Thracia 776, rilasciati rispettivamente nel 1996 e 1999.

La serie ha fatto il suo debutto in Occidente solamente a partire dal settimo capitolo, Fire Emblem: The Blazing Sword, uscito nel 2003 in Giappone e Nord America( 2004 in Europa) su Game Boy Advance. Si tratta del prequel di Fire Emblem: The Binding Blade, uscito in Giappone l’anno precedente a The Blazing Sword, sempre su Game Boy Advance. L’ultimo titolo arrivato su questa console portatile è Fire Emblem: The Sacred Stones nel 2004 in Giappone e nel 2005 in Europa e Nord America.

Nel 2005 la serie si sposta su Nintendo Gamecube con Fire Emblem: Path of Radiance rilasciato sia in Giappone che in Occidente nello stesso anno. Si tratta del primo capitolo caratterizzato da grafica tridimensionale, doppiaggio e tecnica del full motion video utilizzata nelle scene chiave del gioco. Il suo sequel diretto è Fire Emblem: Radiant Dawn rilasciato nel 2007 su Nintendo Wii in Giappone e Nord America, 2008 in Europa.

Tra il 2008 e il 2010 Fire Emblem ritorna su console portatile con due capitoli per Nintendo DS, si tratta di Fire Emblem: Shadow Dragon e Fire Emblem: New Mystery of the Emblem. Shadow Dragon è il remake del primo capitolo della serie, mentre il secondo è remake di Mystery of the Emblem. Tra i due solamente Shadow Dragon è arrivato in Occidente.

Nel 2012 Fire Emblem si sposta su console Nintendo 3DS con il tredicesimo capitolo, Fire Emblem Awakening, Le alte vendite di questo titolo hanno garantito la continuazione della serie che rischiava di concludersi qui, come riportato nel 2013 dalla rivista spagnola “Hobby Consolas“.

Altro capitolo approdato su Nintendo 3DS è Fire Emblem: Fates rilasciato nel 2015 in Giappone e 2016 in Europa e Nord America. Il gioco è disponibile in tre versioni:

  • Retaggio e Conquista che si differenziano sia per trama che per difficoltà. A partire dal sesto capitolo, in Retaggio il protagonista si allea con la pacifica Nazione dell’Hoshido; in Conquista, invece, si allea con il bellicoso Regno del Nohr.
  • La terza versione, disponibile solamente tramite DLC, prende il nome di Rivelazione. Qui il protagonista sceglie di rimanere neutrale nella diatriba tra i due Paesi.

Terzo capitolo rilasciato su Nintendo 3DS nel 2017 è Fire Emblem Echoes: Shadows of Valentia, remake di Fire Emblem Gaiden che mantiene le meccaniche principali di Gaiden, ma si rinnova nella grafica e aggiunge numerosi miglioramenti, oltre che personaggi inediti.

Attualmente la serie è composta da 16 titoli principali contando Fire Emblem: Three Houses, annunciato l’anno scorso durante l’E3 2018. Si tratta del primo Fire Emblem per Nintendo Switch e uscirà in contemporanea mondiale il prossimo 26 luglio 2019.

DISPONIBILITÀ DEI TITOLI SU VIRTUAL CONSOLE

La Virtual Console è un servizio digitale che consente di scaricare videogiochi originariamente disponibili sulle console Nintendo del passato e giocarli su piattaforme più recenti come Wii, Wii U e 3DS.  Alcuni Fire Emblem sono facilmente disponibili grazie a questo servizio, vediamo quali!

  • Come già detto in precedenza, i primi sei capitoli della serie non sono mai arrivati in Occidente. Motivo per cui sono disponibili esclusivamente su Wii, WiiU e 3DS giapponesi.
  • The Blazing Sword (in Occidente conosciuto come Fire Emblem), The Sacred Stones e Shadow Dragon sono disponibili sulla Virtual Console europea tramite Wii U.
  • Path of Radiance e Radiant Dawn non sono disponibili su Virtual Console.

SPIN-OFF

Fire Emblem è una serie che comprende un numero ristretto di spin-off. Sono tutti abbastanza recenti ed è difficile fare confusione. Vediamoli insieme.

  • FIRE EMBLEM 0 (CIPHER)

    2015, Giappone

  • TOKYO MIRAGE SESSIONS ♯FE

    2015, Giappone; 2016, Europa e Nord America - Nintendo Wii U

  • FIRE EMBLEM HEROES

    2017,Giappone e Occidente - Dispositivi iOS e Android

  • FIRE EMBLEM WARRIORS

    2017, Giappone e Occidente - Nintendo 3DS e Nintendo Switch

Fire Emblem 0 (Chiper) è un gioco di carte collezionabili che presenta un vasto numero di personaggi tratti da Fire Emblem e relativi spin-off come Tokyo Mirage Sessions ♯FE e Fire Emblem Warriors.

Tokyo Mirage Sessions ♯FE è un JRPG sviluppato da ATLUS e pubblicato da Nintendo. Si tratta di un crossover tra Fire Emblem e Shin Megami Tensei che mescola i principali elementi e meccaniche di gioco presenti nelle due serie.

Fire Emblem Heroes è un RPG strategico per smartphone in cui è presente una grossa componente Gacha, ovvero una meccanica con cui possiamo ottenere gli eroi di Fire Emblem in modo casuale grazie ad una valuta (le Sfere) ottenibile sia giocando che spendendo soldi veri; nel titolo sono presenti moltissimi personaggi dei capitoli principali.

Fire Emblem Warriors  è un titolo crossover con Dynasty Warriors, nota serie di genere musou in cui si affrontano orde di nemici. Il gioco è prodotto da  Omega Force e Team Ninja.

(In aggiornamento costante. Ultimo aggiornamento 5/05/2019)